Qual è la differenza tra un accordo di divulgazione riservata (CDA) e un accordo di non divulgazione (NDA)?


Risposta 1:

Questo è un ottimo esempio di una domanda che molte persone si chiedono, ma non fanno mai. Come hanno sottolineato Dana e Joshua, un accordo di divulgazione riservata (CDA) e un accordo di non divulgazione (NDA) sono la stessa cosa e possono essere utilizzati in modo intercambiabile. Entrambi gli accordi funzionano come un contratto tra due o più parti che concordano che determinate informazioni scambiate tra loro non saranno divulgate ad altri. È possibile imbattersi in ancora più nomi per questo tipo di accordo, come un accordo di riservatezza, un accordo di informazioni proprietarie e un accordo di segretezza. Non fa davvero differenza quale usi.

Ciò che fa la differenza è che il tuo accordo contiene i componenti necessari. Una solida NDA / CDA descriverà le parti interessate, il tipo di informazioni ritenute confidenziali, le informazioni escluse dall'accordo, le ripercussioni per la mancata riservatezza delle informazioni pertinenti e la durata dell'accordo. Il tuo accordo può includere altre disposizioni a seconda delle specifiche della tua azienda - ecco perché è importante consultare un avvocato piuttosto che fare affidamento su un sito Web "fai da te". Vuoi assicurarti che il tuo accordo raggiunga i punti necessari.

I segreti commerciali e la proprietà intellettuale (PI) possono essere i beni più preziosi per un'azienda, quindi vale la pena redigere un accordo forte per proteggerli. Sentiti libero di dare un'occhiata a LawTrades per avere un avvocato specializzato nella redazione di un CDA o NDA particolare per la tua azienda.


Risposta 2:

Un accordo di riservatezza (o accordo di divulgazione riservata, CDA) e un accordo di non divulgazione (o NDA) sono essenzialmente la stessa cosa. Entrambi stanno cercando di proteggere le informazioni private o riservate dal diventare pubbliche o più conosciute. I termini (e gli accordi) sono intercambiabili ma in pratica vengono utilizzati in circostanze leggermente diverse. Per esempio:

1. L'accordo di riservatezza viene utilizzato quando è richiesto un livello più elevato di segretezza. La mancata divulgazione implica che non è necessario divulgare informazioni personali o private. Ma mantenere la riservatezza implica che si è più proattivi nel garantire che le informazioni siano mantenute segrete. Ciò potrebbe includere l'imposizione di restrizioni sull'uso di informazioni riservate, la protezione di banche dati elettroniche, la prevenzione dei furti da parte dei dipendenti, la necessità che i subappaltatori siano vincolati dallo stesso accordo, ecc.

2. L'accordo di riservatezza è più frequentemente utilizzato in situazioni lavorative o personali. Qui le informazioni potrebbero essere commercialmente sensibili che si incontrano durante il lavoro o informazioni potenzialmente dannose per la persona. Ad esempio, mantenere i dettagli di una controversia (o persino il fatto che ci fosse una controversia) dal diventare di dominio pubblico.

3. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato più frequentemente in situazioni di terze parti o di avvio. Queste terze parti potrebbero essere venditori, fornitori, clienti o potenziali investitori e il tipo di informazioni che devono essere mantenute segrete potrebbe essere un segreto commerciale, un brevetto, un'invenzione, una proprietà intellettuale, un accordo sui prezzi, informazioni finanziarie, ecc.

4. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato quando l'obbligo è a senso unico (o unilaterale). Ma se si verifica uno scambio bilaterale (o multilaterale) di informazioni segrete o sensibili dal punto di vista commerciale, è più probabile che l'accordo sia intitolato Accordo di riservatezza.

5. L'accordo di non divulgazione o NDA è più comunemente usato negli Stati Uniti. E al contrario, il termine Accordo di riservatezza è più comunemente usato in Australia, Nuova Zelanda, Inghilterra e Canada.

Nonostante vi siano sottili differenze nell'uso dei due termini (Accordo di riservatezza e Accordo di non divulgazione), in pratica non vi è alcuna differenza tra questi due accordi e i termini sono intercambiabili. Alla fine, indipendentemente dal fatto che tu scelga di utilizzare un Accordo di riservatezza o un Accordo di non divulgazione, avrai la stessa protezione.

Per qualsiasi supporto legale e contabile, felice di aiutarti, parliamo a Wazzeer - Smart Platform per i servizi legali, contabili e di conformità.


Risposta 3:

Un accordo di riservatezza (o accordo di divulgazione riservata, CDA) e un accordo di non divulgazione (o NDA) sono essenzialmente la stessa cosa. Entrambi stanno cercando di proteggere le informazioni private o riservate dal diventare pubbliche o più conosciute. I termini (e gli accordi) sono intercambiabili ma in pratica vengono utilizzati in circostanze leggermente diverse. Per esempio:

1. L'accordo di riservatezza viene utilizzato quando è richiesto un livello più elevato di segretezza. La mancata divulgazione implica che non è necessario divulgare informazioni personali o private. Ma mantenere la riservatezza implica che si è più proattivi nel garantire che le informazioni siano mantenute segrete. Ciò potrebbe includere l'imposizione di restrizioni sull'uso di informazioni riservate, la protezione di banche dati elettroniche, la prevenzione dei furti da parte dei dipendenti, la necessità che i subappaltatori siano vincolati dallo stesso accordo, ecc.

2. L'accordo di riservatezza è più frequentemente utilizzato in situazioni lavorative o personali. Qui le informazioni potrebbero essere commercialmente sensibili che si incontrano durante il lavoro o informazioni potenzialmente dannose per la persona. Ad esempio, mantenere i dettagli di una controversia (o persino il fatto che ci fosse una controversia) dal diventare di dominio pubblico.

3. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato più frequentemente in situazioni di terze parti o di avvio. Queste terze parti potrebbero essere venditori, fornitori, clienti o potenziali investitori e il tipo di informazioni che devono essere mantenute segrete potrebbe essere un segreto commerciale, un brevetto, un'invenzione, una proprietà intellettuale, un accordo sui prezzi, informazioni finanziarie, ecc.

4. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato quando l'obbligo è a senso unico (o unilaterale). Ma se si verifica uno scambio bilaterale (o multilaterale) di informazioni segrete o sensibili dal punto di vista commerciale, è più probabile che l'accordo sia intitolato Accordo di riservatezza.

5. L'accordo di non divulgazione o NDA è più comunemente usato negli Stati Uniti. E al contrario, il termine Accordo di riservatezza è più comunemente usato in Australia, Nuova Zelanda, Inghilterra e Canada.

Nonostante vi siano sottili differenze nell'uso dei due termini (Accordo di riservatezza e Accordo di non divulgazione), in pratica non vi è alcuna differenza tra questi due accordi e i termini sono intercambiabili. Alla fine, indipendentemente dal fatto che tu scelga di utilizzare un Accordo di riservatezza o un Accordo di non divulgazione, avrai la stessa protezione.

Per qualsiasi supporto legale e contabile, felice di aiutarti, parliamo a Wazzeer - Smart Platform per i servizi legali, contabili e di conformità.


Risposta 4:

Un accordo di riservatezza (o accordo di divulgazione riservata, CDA) e un accordo di non divulgazione (o NDA) sono essenzialmente la stessa cosa. Entrambi stanno cercando di proteggere le informazioni private o riservate dal diventare pubbliche o più conosciute. I termini (e gli accordi) sono intercambiabili ma in pratica vengono utilizzati in circostanze leggermente diverse. Per esempio:

1. L'accordo di riservatezza viene utilizzato quando è richiesto un livello più elevato di segretezza. La mancata divulgazione implica che non è necessario divulgare informazioni personali o private. Ma mantenere la riservatezza implica che si è più proattivi nel garantire che le informazioni siano mantenute segrete. Ciò potrebbe includere l'imposizione di restrizioni sull'uso di informazioni riservate, la protezione di banche dati elettroniche, la prevenzione dei furti da parte dei dipendenti, la necessità che i subappaltatori siano vincolati dallo stesso accordo, ecc.

2. L'accordo di riservatezza è più frequentemente utilizzato in situazioni lavorative o personali. Qui le informazioni potrebbero essere commercialmente sensibili che si incontrano durante il lavoro o informazioni potenzialmente dannose per la persona. Ad esempio, mantenere i dettagli di una controversia (o persino il fatto che ci fosse una controversia) dal diventare di dominio pubblico.

3. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato più frequentemente in situazioni di terze parti o di avvio. Queste terze parti potrebbero essere venditori, fornitori, clienti o potenziali investitori e il tipo di informazioni che devono essere mantenute segrete potrebbe essere un segreto commerciale, un brevetto, un'invenzione, una proprietà intellettuale, un accordo sui prezzi, informazioni finanziarie, ecc.

4. L'accordo di non divulgazione viene utilizzato quando l'obbligo è a senso unico (o unilaterale). Ma se si verifica uno scambio bilaterale (o multilaterale) di informazioni segrete o sensibili dal punto di vista commerciale, è più probabile che l'accordo sia intitolato Accordo di riservatezza.

5. L'accordo di non divulgazione o NDA è più comunemente usato negli Stati Uniti. E al contrario, il termine Accordo di riservatezza è più comunemente usato in Australia, Nuova Zelanda, Inghilterra e Canada.

Nonostante vi siano sottili differenze nell'uso dei due termini (Accordo di riservatezza e Accordo di non divulgazione), in pratica non vi è alcuna differenza tra questi due accordi e i termini sono intercambiabili. Alla fine, indipendentemente dal fatto che tu scelga di utilizzare un Accordo di riservatezza o un Accordo di non divulgazione, avrai la stessa protezione.

Per qualsiasi supporto legale e contabile, felice di aiutarti, parliamo a Wazzeer - Smart Platform per i servizi legali, contabili e di conformità.